Home Macchine & Motori Berlina, elettrica, ma con 544 CV: la nuova BMW i4

Berlina, elettrica, ma con 544 CV: la nuova BMW i4

201
0

A Cura di Guidare nel Mondo.

La BMW i4 è il nuovo veicolo elettrico del marchio bavarese e il suo lancio sul mercato inizierà nel novembre 2021 con due varianti di modello.

adv

Il primo è l’i4 M50 (consumo di energia elettrica combinato: 24 – 19 kWh/100 km nel ciclo WLTP; emissioni di CO2 di 0 g/km) – la prima auto puramente elettrica ad alte prestazioni di BMW, con 400 kW/544 CV, trazione integrale e un’autonomia fino a 510 chilometri nel ciclo WLTP

Il secondo è l’i4 eDrive40 (consumo di energia elettrica combinato: 20 – 16 kWh/100 km nel ciclo WLTP; emissioni di CO2 di 0 g/km) con 250 kW/340 CV, classica trazione posteriore e un’autonomia fino a 590 chilometri nel ciclo WLTP.

I motori elettrici

La BMW i4 si basa su un’architettura del veicolo flessibile concepita fin dall’inizio per un sistema di azionamento puramente elettrico. Passo lungo e carreggiata larga. Struttura del corpo ridotta al minimo ma estremamente rigida. I puntoni di torsione specifici del modello, il pannello di taglio in alluminio e il sottotelaio dell’assale anteriore hanno un collegamento fisso con l’involucro della batteria ad alta tensione. L’aerodinamica è ottimizzata con un Cd di 0,24.

La tecnologia del telaio di nuova concezione utilizza un assale anteriore con doppio snodo a molla e un assale posteriore a cinque bracci. Gli ammortizzatori relativi al sollevamento e le sospensioni pneumatiche dell’asse posteriore sono di serie. La limitazione dello slittamento delle ruote vicino all’attuatore (anch’essa abbinata per la prima volta alla trazione integrale elettrica) offre un’ottima trazione e una stabilità direzionale in manovre di guida dinamiche. La i4 M50 dispone anche di sospensioni M adattive specifiche per il modello, sterzo sportivo variabile, impianto frenante M Sport e cerchi in lega M opzionali (fino a 20 pollici).

I motori elettrici funzionano secondo il principio di un’unità sincrona ad eccitazione elettrica. Densità di potenza fino a 2,14 kW/kg. L’erogazione di potenza è istantanea, sostenuta su un’ampia banda di giri.

La i4 M50 con Sport Boost fa affidamento su un’erogazione di potenza ultradinamica dai due motori elettrici, con potenza di picco e coppia massima di sistema di 795 Nm. Accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi. La i4 eDrive40 con coppia massima di sistema di 430 Nm accelera da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi.

Il suono di guida specifico del modello fornisce un feedback al movimento dell’acceleratore e alla velocità.

Per ulteriori dettagli su questa e altre auto e scoprire itinerari di viaggio, sulle strade del mondo, visita il sito

 

Articolo precedenteI pazienti con insufficienza cardiaca hanno maggiori probabilità di sviluppare un tumore
Articolo successivoCOVID-19: gli uomini hanno maggiori probabilità di avere esiti gravi rispetto alle donne
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tredici + 20 =