Home Cardiologia I consigli dell’American Heart Association per i viaggiatori con malattie cardiovascolari diretti...

I consigli dell’American Heart Association per i viaggiatori con malattie cardiovascolari diretti negli USA

257
0

Avete in programma di visitare gli Stati Uniti e soffrite di malattie cardiache? L’American Heart Association ha predisposto una serie di consigli per affrontare il viaggio più preparati, e quindi con maggiore serenità.

Le persone che soffrono di patologie croniche devono preparare un bagaglio più complesso per il loro viaggio, che comprende i farmaci comunemente utilizzati e a volte anche attrezzature mediche speciali.

Ci sono poi da fare anche alcune considerazioni su come mantenere protetta la propria salute e non esporsi a maggiori rischi.

Un po’ di pianificazione e preparazione possono quindi eliminare lo stress dal viaggio preparando al meglio la prossima avventura.

Consultate il medico e gestite i vostri farmaci

L’Associazione fornisce quindi una serie di consigli specifici per il viaggiatore. Il primo di questi suggerisce di consultare il proprio medico, parlando con lui, o con uno specialista, dei propri programmi di viaggio e di eventuali considerazioni relative alla salute. Si possono così ricevere indicazioni personalizzate su eventuali restrizioni o precauzioni da tenere a mente.

È anche una buona idea portare con sé una copia delle cartelle cliniche più importanti, in questo la digitalizzazione dei documenti e il «cloud» aiutano moltissimo in questo compito. Tenete con voi anche un elenco di numeri di telefono dei vostri medici di riferimento, comprese le informazioni di contatto di emergenza.

Assicuratevi che i farmaci siano chiaramente etichettati e di averne abbastanza per l’intero viaggio. Portate con voi un elenco di tutti i farmaci che utilizzate, compresi i dosaggi. Se viaggiate attraverso diversi fusi orari, consultate il vostro medico per adattare i programmi di assunzione dei farmaci in modo appropriato. Potrebbe essere necessario refrigerare alcuni farmaci, quindi dovrete cercare di imballarli in modo appropriato e assicuratevi di avere un frigorifero nel vostro alloggio.

Pianificare il trasporto di dispositivi e forniture mediche

Sia che stiate viaggiando in aereo, autobus, treno o nave da crociera, pianificate in anticipo la disponibilità di attrezzature mediche speciali. Se usate una sedia a rotelle, un deambulatore o un altro tipo di assistenza per muovervi, potrebbe essere necessario verificare con la compagnia con cui viaggerai come trasportarli.

Ciò vale anche per i dispositivi portatili per l’ossigeno o le macchine CPAP. Non dimenticate di portare con voi un misuratore di pressione sanguigna o il misuratore di glucosio se lo usate regolarmente, con tutto il relativo materiale di consumo.

Andrà fatta anche qualche specifica considerazione a seconda del luogo specifico che si visiterà.

«Il clima locale e l’altitudine possono influenzare il modo in cui ti senti: il caldo o il freddo estremi possono influenzare la circolazione e mettere a dura prova il tuo cuore. In alta quota c’è meno ossigeno nell’aria e ciò significa che meno ossigeno verrà trasportato nel sangue. Ti consigliamo di familiarizzare con i numeri di emergenza locali e l’ubicazione delle strutture mediche e delle farmacie nelle vicinanze dell’area che stai visitando». Ha affermato Gladys Velarde, professore di medicina all’Università della Florida, a Jacksonville.

Una mappa degli ospedali

L’American Heart Association mette inoltre a disposizione di tutti una mappa interattiva per trovare gli ospedali negli Stati Uniti riconosciuti per aver seguito costantemente linee guida aggiornate e basate sulla ricerca per la cura del cuore e dell’ictus.

Velarde ha affermato che i viaggi aerei sono particolarmente impegnativi durante le festività natalizie e pianificare in anticipo può rendere l’esperienza più semplice.

Camminare negli aeroporti affollati può essere faticoso. Se volete essere aiutati negli spostamenti, al momento della prenotazione del biglietto richiedete una sedia a rotelle o un carrello di cortesia per raggiungere il terminal o l’aereo.

Se siete portatori di pacemaker o di defibrillatore impiantabile (ICD), potreste dover sottoporsi a uno speciale controllo di sicurezza in aeroporto.

I lunghi viaggi in aereo, soprattutto i voli di durata superiore alle quattro ore, possono aumentare il rischio di sviluppare trombi, in particolare nelle vene delle gambe, che a loro volta possono poi viaggiare nella circolazione e causare un’embolia polmonare.

Potrebbe essere quindi indicato indossare calze a compressione elastica e alzarsi e camminare per la cabina quando è possibile, per migliorare la circolazione. Si possono però esercitare i muscoli dei polpacci e allungare le gambe anche mentre si è seduti, seduto sollevando semplicemente i talloni e le punte.

Imparare la rianimazione cardiopolmonare

Rimanere bloccati in un aeroporto durante un ritardo del volo può essere frustrante, ma in molti aeroporti degli Stati Uniti puoi trasformare quella pessima sosta in un’esperienza salvavita. In alcune città sono disponibili chioschi appositamente segnalati dove si possono imparare le tecniche della rianimazione cardio-polmonare, attraverso un modulo didattico interattivo.

Conoscete i segni di un infarto, ictus o arresto cardiaco? Se voi o qualcuno con cui vivete ha questi sintomi chiamate il 911. I servizi di emergenza sanitaria spesso possono iniziare immediatamente il trattamento e mettere in allerta un ospedale per il tipo di cure di emergenza necessarie.

«Mantenere la salute durante il viaggio è importante. Mantieniti ben idratato, non esagerare con il cibo o le bevande, conosci i limiti della tua attività fisica, segui il tuo ritmo e riposa quando ne hai bisogno. Prevedere un grande viaggio può essere stressante per molti, e lo stress non fa bene alla salute. La condizione di ogni individuo è unica e ti consigliamo di adattare i tuoi piani di viaggio alle tue esigenze specifiche. Prendendoti un po’ di tempo per pianificare e prepararti, potrai goderti la vacanza». Ha concluso la Prof.ssa Velarde.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui