Home Gastroenterologia L’estinzione del microbiota indotta dalle diarree osmotiche

L’estinzione del microbiota indotta dalle diarree osmotiche

10
0

In questi ultimi anni la composizione del microbiota, ovvero i microrganismi che colonizzano il nostro intestino, è divenuto un argomento di estrema attualità. Le modificazioni del microbiota sembrano essere in relazione a differenti malattie, non soltanto a carico del sistema gastrointestinale, ma anche di tipo sistemico. Di questo già vi abbiamo dato conto in precedenti articoli (vedi link a fine pagina).

La prestigiosa rivista Cell ha ora pubblicato un nuovo studio che dimostrano come anche una lieve diarrea osmotica, transitoria, può causare cambiamenti duraturi nel microbiota.

La diarrea osmotica non è un evento poi così raro. Può essere causata da una semplice intolleranza alimentare, oppure essere indotta artificialmente con l’utilizzo di lassativi.

La ricerca è stata condotta valutando la resilienza della flora intestinale a perturbazioni osmotiche di varia durata.

I risultati hanno evidenziato come lo stress osmotico abbia causato l’estinzione dei gruppi di microrganismi intestinali più abbondanti e l’espansione dei membri meno diffusi, sia nell’uomo che nel topo.

I ricercatori hanno anche valutato le alterazioni indotte dalla diarrea a livello dell’epitelio intestinale, evidenziando una riduzione della densità del muco intestinale, senza però segni di danni epiteliali significativi, né infiltrazioni di cellule infiammatorie. La barriera mucosa ha peraltro poi dimostrato di recuperare con il tempo il suo spessore originale.

L’analisi dei mediatori dell’infiammazione a livello intestinale, ha inoltre rilevato dei cambiamenti temporanei nei livelli di citochine e una risposta mediata da IgG, di durata prolungata, diretta contro i batteri commensali.

La ricerca ha inoltre valutato i tempi di ripresa del normale microbiota, dimostrando come i cambiamenti indotti dalla diarrea osmotica siano duraturi e che il recupero sia legato alla disponibilità ambientale dei ceppi del microbiota stesso, che contribuiscono a moderarne la sua estinzione.

Infine, i risultati mettono in luce le possibili strade da percorrere per mettere in atto interventi mirati, in grado di far aumentare la resilienza del microbiota. Passo particolarmente importante, considerando quanto facilmente, e ripetutamente, possano verificarsi diarree osmotiche, solitamente temute solo per i loro effetti acuti. In particolare, andrà guardato con nuova luce l’utilizzo dei lassativi, largamente utilizzati nella popolazione, in particolare tra le persone anziane, a volte con troppa leggerezza.

 

Current Cell Cover

 

Carolina Tropini, et al. Transient Osmotic Perturbation Causes Long-Term Alteration to the Gut Microbiota. Cell, Published: June 14, 2018.

 

 

 

 

Atri articoli di Newence che parlano di microbiota e microbioma:

1. Il ruolo del microbioma nelle malattie infiammatorie: una review

2. Perché dopo una dieta si può riprende peso rapidamente? Il ruolo del microbioma

3. Le alterazioni della flora intestinale indotte da farmaci non-antibiotici

 

Articolo precedenteGli antidepressivi fanno aumentare la mortalità nei pazienti con BPCO
Articolo successivoBoston Scientific acquisisce Cryterion Medical per potenziare il settore dell’ablazione transcatetere
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tre × 5 =