Le raccomandazioni dell’American Heart Association per porre fine all’uso del tabacco

Una dichiarazione politica pubblicata dall’American Heart Association nella rivista scientifica Circulation descrive le azioni che i governi, la comunità della salute pubblica e gli operatori sanitari devono intraprendere per raggiungere la “fine del tabacco”. Indicazioni per porre fine all’uso di tabacco e alla dipendenza da nicotina negli Stati Uniti. Obiettivo che richiede di ridurre al minimo l’uso di tutti i prodotti del tabacco combustibile e di garantire che le sigarette elettroniche e altri prodotti recenti non danneggino la prossima generazione di giovani e adolescenti.

Gli autori della dichiarazione affermano che questo obiettivo di stop al tabacco è a rischio per il targeting sempre più aggressivo dell’industria, che ha guidato la rapida ascesa di sigarette elettroniche e altri prodotti nuovi ed emergenti, ponendo una minaccia senza precedenti alla vita umana e ai decenni di sforzi di sanità pubblica per ridurre l’uso del tabacco.

Gli autori concludono che la minaccia può essere superata se:

  • La Food and Drug Administration (FDA) regola rigorosamente la produzione, il marketing e le vendite di tutti i prodotti del tabacco.
  • I governi federali, statali e locali attuano politiche comprovate di controllo del tabacco.
  • I fornitori di servizi sanitari e i consumatori sono pienamente istruiti sui pericoli dell’uso del tabacco e della dipendenza da nicotina.

La fine del tabacco è a portata di mano

“La fine del tabacco è a portata di mano”, ha detto John Warner, M.D., ex presidente della American Heart Association e vicepresidente esecutivo per gli affari del sistema sanitario, UT Southwestern Medical Center di Dallas. “Intensificando i nostri sforzi nei settori della regolamentazione del controllo del tabacco, delle politiche pubbliche, della ricerca e dell’istruzione, potremmo ridurre drasticamente le malattie e la morte da tabacco. L’obiettivo finale è eliminare tutta la dipendenza da nicotina, ma prima dobbiamo ridurre al minimo l’uso di prodotti di tabacco combustibile e garantire che le sigarette elettroniche e altri nuovi prodotti del tabacco non facciano impazzire una nuova generazione di utenti”.

La dichiarazione politica è stata rilasciata sotto forma di consulenza presidenziale della American Heart Association, che esamina il panorama scientifico su problemi urgenti di salute pubblica e offre implicazioni o suggerimenti per la pratica, la politica e la ricerca futura.

La sigaretta elettronica

Secondo la revisione dei dati scientifici disponibili, gli effetti a lungo termine sulla salute delle e-sigarette e l’effetto netto sulla salute pubblica associato al loro uso a lungo termine rimangono poco chiari e ampiamente dibattuti. Allo stesso tempo, un gran numero di giovani utilizza le sigarette elettroniche in combinazione con altri prodotti del tabacco. Tra gli attuali consumatori di tabacco, circa 2 studenti su 5 delle scuole superiori e 1 studente di scuola media su 3 utilizzano due o più prodotti del tabacco.

“L’attuale tendenza all’uso delle sigarette elettroniche con le sigarette tradizionali rischia di cancellare qualsiasi potenziale riduzione dei danni causati dalle sigarette elettroniche”, ha dichiarato Aruni Bhatnagar, autore principale e co-direttore del Centro per le scienze normative del settore dell’associazione. “Raggiungere la fine del tabacco richiede più ricerche scientifiche per valutare se le e-sigarette sono efficaci per far smettere i fumatori di sigarette e sigari”.

L’industria in pressing

Il documento afferma che le tattiche sempre più aggressive dell’industria del tabacco, che mirano a giovani e adolescenti attraverso campagne sui social media, annunci radiofonici e televisivi e celebrità portavoce, richiedono urgenti misure di regolamentazione e istruzione pubblica.

“Siamo davvero a un bivio nella guerra decennale contro Big Tobacco sul futuro dei nostri bambini”, ha dichiarato Nancy Brown, CEO della American Heart Association. “Potremmo permettere che le tendenze attuali continuino sul loro percorso inquietante o potremmo agire per cambiare il corso del consumo di tabacco in questo paese. Se i legislatori, i responsabili delle politiche, i fornitori di servizi sanitari e la comunità della sanità pubblica coglieranno questo momento e faranno ciò che è necessario per raggiungere la fine del tabacco, salveremo milioni di vite”.

Le ricette per raggiungere la fine del tabacco includono quanto segue:

  • Forte controllo governativo della produzione e della commercializzazione di tutti i prodotti del tabacco, tra cui la robusta regolamentazione FDA sulla produzione, la progettazione e la commercializzazione dei prodotti del tabacco.
  • La nicotina dovrebbe essere ridotta nelle sigarette tradizionali e in tutti i prodotti del tabacco combustibili, e tutti i prodotti del tabacco dovrebbero includere un’etichetta che indica la concentrazione di nicotina.
  • All’industria del tabacco deve essere proibito alterare gli ingredienti o i sapori per mantenere l’attrattiva e il potenziale di dipendenza dei prodotti a nicotina ridotta.
  • La FDA e altre agenzie governative dovrebbero rafforzare gli sforzi di applicazione per vietare le vendite illegali.
  • La FDA dovrebbe vietare l’uso di tutti i sapori e gli edulcoranti caratterizzanti, incluso il mentolo, in tutti i prodotti a base di tabacco.
  • Tutto il marketing e la pubblicità dei prodotti del tabacco, comprese le sigarette elettroniche e altri prodotti non combustibili, dovrebbero essere soggetti a restrizioni. Questo include pubblicità online, sociale, televisiva, radiofonica e stampa, celebrità, film, promozioni di prezzo, sponsorizzazioni di eventi e branding di prodotti non di tabacco.
  • Le restrizioni in materia di marketing e pubblicità dovrebbero essere accompagnate dall’esigenza di etichette di avvertimento grafiche su tutti i prodotti del tabacco negli Stati Uniti.
  • Il Centro per la valutazione e la ricerca della FDA dovrebbe collaborare con il Centro per i prodotti del tabacco della FDA sulla ricerca e analisi legale necessarie per facilitare la regolamentazione delle sigarette elettroniche e venderle solo come prodotti di cessazione approvati dalla FDA.

Attuazione a livello federale, statale e locale di comprovate politiche di controllo del tabacco, tra cui:

  • Aumentare le accise sul tabacco
  • Leggi sull’aria interna
  • Copertura completa delle terapie di cessazione del consumo basate sull’evidenza
  • Eliminazione della vendita di tabacco nelle farmacie e altri punti vendita di salute
  • Aumentare l’età di vendita del tabacco a 21 anni
  • Restrizioni pubblicitarie
  • Sforzi di educazione pubblica per de-normalizzare l’uso del tabacco

Educare gli operatori sanitari ad avere conversazioni più significative con i pazienti sull’uso del tabacco

  • Tutti i fornitori di assistenza sanitaria dovrebbero essere formati sull’uso e la regolamentazione del tabacco, sull’accesso ai giovani, sui potenziali impatti sulla salute e sui comportamenti, compreso il passaggio dai prodotti del tabacco combustibile alla cessazione.
  • I fornitori dovrebbero incoraggiare i pazienti a utilizzare metodi collaudati per smettere di fumare, come la terapia sostitutiva con nicotina e la consulenza, e dovrebbero consigliare i pazienti giovani e adolescenti a evitare o smettere di usare tutti i prodotti del tabacco, comprese le sigarette elettroniche.
  • I programmi di prevenzione dovrebbero mirare alla riduzione dell’uso di sigarette elettroniche.
  • Se un paziente fallisce il trattamento iniziale e non è in grado o non vuole usare i farmaci per smettere di fumare, potrebbe essere ragionevole sostenere un tentativo di usare le sigarette elettroniche.
  • I pazienti adulti devono essere informati che, sebbene le e-sigarette possano essere meno tossiche del fumo di sigaretta, questi prodotti potrebbero avere effetti negativi sul loro sistema cardiovascolare e sulla salute generale, se usati a lungo termine.
  • I fornitori dovrebbero consigliare ai pazienti di non usare le e-sigarette a tempo indeterminato, ma piuttosto di attuare una strategia di transizione e, infine, di smettere di usare le sigarette elettroniche. L’uso di e-sigarette non dovrebbe compromettere il loro tentativo di smettere di fumare regolarmente.
  • I fornitori dovrebbero sottolineare che i pazienti dovrebbero smettere di fumare completamente il più presto possibile perché il fumo continuo di sigarette, anche a livelli ridotti, impone notevoli rischi per la salute.

Il coordinamento globale degli sforzi normativi è necessario per il controllo e la prevenzione del tabacco

  • La FDA dovrebbe considerare l’ampia variabilità nel modo in cui le sigarette elettroniche sono classificate in vari paesi, il che ha portato a grandi differenze nelle normative su questi prodotti e alla loro inclusione in politiche che sono state tipicamente applicate ai prodotti del tabacco combustibile.
  • La FDA dovrebbe sviluppare una singola domanda per un premio all’Organizzazione Mondiale della Sanità per sviluppare la capacità di ricerca negli sforzi globali di regolamentazione del tabacco.
  • La FDA trarrebbe probabilmente vantaggio dall’esperienza degli Stati membri dell’Organizzazione mondiale della sanità e dai loro ampi contatti internazionali nell’area del controllo globale del tabacco, nonché dalle competenze programmatiche all’interno dell’Organizzazione mondiale della sanità, per informare e sostenere un’adeguata produzione, distribuzione e regolamenti di commercializzazione dei prodotti del tabacco per la protezione della salute pubblica negli Stati Uniti.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × quattro =