L’ipertensione da camice bianco non è poi così innocua

L’ipertensione da camice bianco, ovvero quando si rilevano valori elevati di pressione arteriosa nell’ambulatorio del medico, ma normali a domicilio, è una condizione di frequente riscontro. Solitamente è considerata benigna e legata ad una forte componente emotiva.

Una recente metanalisi, pubblicata sulla rivista Annals of Internal Medicine sembra però smentire queste convinzioni. Gli autori hanno infatti evidenziato come i soggetti con ipertensione da camice bianco, non in trattamento farmacologico, presentano un rischio aumentato del 36% di eventi cardiovascolari, un aumento del 33% del rischio di mortalità per tutte le cause e un 109% di aumento del rischio di mortalità cardiovascolare.

Ipertensione da camice bianco, eventi cardiovascolari e mortalità

Le recenti linee guida sull’ipertensione raccomandano fortemente il monitoraggio della pressione arteriosa fuori sede, con Holter pressorio delle 24 ore e l’autocontrollo domiciliare, per la diagnosi e la gestione dell’ipertensione.

I ricercatori della Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania hanno esaminato 27 studi che hanno valutato l’associazione di ipertensione da camice bianco con eventi cardiovascolari e mortalità. Rispetto alle persone con una normale pressione sanguigna sia a casa che in ufficio, le persone che avevano l’ipertensione da camice bianco, non in terapia antipertensiva, erano ad alto rischio di eventi cardiovascolari e di mortalità.

Il monitoraggio ambulatoriale della pressione arteriosa

Questo elevato rischio associato all’ipertensione da camice bianco era particolarmente evidente negli studi che utilizzavano il monitoraggio ambulatoriale della pressione arteriosa e studi con almeno 5 anni di follow-up. Individui con ipertensione da camice bianco che erano in trattamento antipertensivo non hanno evidenziato un aumento del rischio di eventi cardiovascolari o di mortalità.

Secondo i ricercatori, questi risultati suggeriscono che le persone con ipertensione da camice bianco isolata che non sono in trattamento antipertensivo devono essere strettamente monitorate. Al contrario, le persone in trattamento antipertensivo potrebbero essere danneggiate da una gestione eccessivamente aggressiva delle cure.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − uno =