Nuove sorprendenti immagini di Encelado, una delle lune di Saturno

Un mosaico a infrarossi della luna di Saturno, Encelado, creato utilizzando un set di dati completo dalla sonda Cassini, ha rivelato nuovi dettagli sulla superficie di questo satellite.

Cassini ha orbitato attorno a Saturno e alle sue lune dal 2004 al 2017. La missione si è conclusa quando il veicolo spaziale è stato intenzionalmente immerso nell’atmosfera del pianeta, ma con i suoi dati sono ancora in corso nuove scoperte.

Durante la vita della missione, Cassini ha sorvolato Encelado 147 volte, con 23 incontri ravvicinati della luna ghiacciata. Il Visual and Infrared Mapping Spectrometer (VIMS) ha raccolto dati che possono essere utilizzati per rivelare informazioni sulla temperatura e la composizione della superficie, nonché le dimensioni e la cristallinità dei granelli di ghiaccio.

Nuove sorprendenti immagini di Encelado: un mosaico spettrale

Uno studio pubblicato su Icarus ha prodotto un mosaico spettrale utilizzando il set di dati VIMS completo. Le immagini a colori sono state create combinando tre canali IR dello spettro-imager VIMS, rappresentati nell’immagine in evidenza dai colori rosso, verde e blu, e sovrapponendoli su un mosaico creato utilizzando l’Imaging Science Subsystem su Cassini da un altro gruppo.

L’immagine mostra cinque viste a infrarossi di Encelado centrate sul lato principale, il lato rivolto verso Saturno e il lato finale nella riga superiore e il Polo Nord e Sud nella riga inferiore. Gli scienziati hanno utilizzato una correzione fotometrica per rivelare nuovi dettagli sulla superficie della luna.

Encelado ha una superficie composta quasi di ghiaccio d’acqua puro, che lo rende altamente riflettente, ma la luminosità osservata dipende dalle proprietà del materiale di superficie, dalla forma della superficie e dall’angolo con cui viene vista. La correzione di queste variazioni era necessaria per mostrare le differenze di composizione e stato fisico in superficie.

Nuove sorprendenti immagini di Encelado: quattro grandi faglie tettoniche

Utilizzando queste correzioni fotometriche migliorate, gli scienziati sono stati in grado di rivelare variazioni spettrali che corrispondono ai diversi colori nelle immagini. Questi sono particolarmente sorprendenti nella regione con quattro grandi faglie tettoniche note come le “strisce della tigre” al Polo Sud. L’immagine del Polo Sud rivela anche un chiaro confine tra i terreni dove il colore rosso chiaro incontra la regione blu. Il colore rosso uniforme visto nella prima immagine è probabilmente dovuto al ghiaccio d’acqua dolce esposto di recente. Questa potrebbe essere la firma di superficie dei punti caldi sul fondo del mare.

In futuro gli scienziati intendono applicare la loro tecnica ad altre lune ghiacciate per confrontarle con Encelado. Una simile mappatura a infrarossi delle missioni Juice ed Europa Clipper sarà in grado di rilevare attività recenti sulle lune di Giove Europa e Ganimede.

La missione Cassini è un progetto cooperativo tra NASA, ESA e l’agenzia spaziale italiana ASI.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × tre =