Le ondate di calore interessano anche i laghi, e minacciano i loro ecosistemi

Le ondate di calore dei laghi, periodi in cui le acque superficiali dei bacini diventano estremamente calde, possono aumentare di intensità e durata entro la fine del ventunesimo secolo. E’ quanto suggerisce un recente studio di modellizzazione pubblicato sulla rivista Nature.

Lo studio indica che, in uno scenario di elevate emissioni di gas serra, la durata media delle ondate di calore dei laghi potrebbe aumentare in media di circa tre mesi. Alcuni laghi potrebbero raggiungere uno stato di ondata di calore permanente.

Gli ecosistemi lacustri sono vulnerabili

La crescente frequenza delle ondate di calore sulla terra e sulla superficie del mare è stata collegata al riscaldamento globale. Tuttavia, si sa meno delle ondate di calore dei laghi e di come saranno influenzate dal riscaldamento globale. Gli ecosistemi lacustri sono vulnerabili ai cambiamenti di temperatura e il modo in cui i laghi rispondono al riscaldamento globale influenza gli organismi che dipendono da questi ambienti.

Iestyn Woolway e colleghi hanno modellato l’impatto delle ondate di calore su 702 laghi dal 1901 al 2099.

Nel ventunesimo secolo i laghi si riscaldano

Hanno scoperto che in uno scenario di alte emissioni di gas serra (RCP 8.5) la temperatura media delle ondate di calore dei laghi è probabile che aumenti da circa 3,7 gradi Celsius a 5,4 gradi Celsius. Al tempo stesso la durata media aumenterà da circa una settimana a più di tre mesi, questo entro la fine del ventunesimo secolo.

Nello scenario delle emissioni più conservativo (RCP 2.6), gli aumenti medi di temperatura e durata sono rispettivamente di circa 4,0 gradi Celsius e un mese. Gli autori hanno incluso laghi profondi fino a 60 metri nelle loro proiezioni e hanno scoperto che le ondate di calore sarebbero durate più a lungo, ma meno intense, nei laghi più profondi.

Gli autori suggeriscono che, mentre nel ventunesimo secolo i laghi si riscaldano, le ondate di calore si estenderanno in tutte le stagioni e alcuni laghi raggiungeranno uno stato di ondata di caldo permanente. Concludono che l’aumento degli eventi di ondate di calore potrebbe minacciare la biodiversità dei laghi e spingere gli ecosistemi ai limiti della loro resilienza.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 1 =