Home Ambiente Aumentano i suicidi se la temperatura si alza

Aumentano i suicidi se la temperatura si alza

657
0

Sappiamo quanto il clima possa influire sul nostro umore e così sullo sviluppo di vere e proprie malattie mentali. In particolare, la pioggia, il freddo e soprattutto l’oscurità invernale, esercitano un effetto negativo sul nostro umore, tanto da poter innescare una depressione.

A sua volta la depressione può incentivare comportamenti suicidari, che sarebbero così in qualche modo correlati al clima. In realtà però non esistono molti studi che hanno analizzato con precisione la relazione tra fenomeni climatici e tassi di suicidio.

adv

Lo studio: temperature elevate e tassi di suicidio

A colmare questa lacuna arriva ora uno studio pubblicato su Nature Climate Change, che ha valutato la frequenza degli episodi di suicidio, utilizzando dati raccolti negli Stati Uniti e nel Messico. Questa tendenza al suicidio non è stata però correlata ad eventi climatici “invernali”, cosa peraltro impossibile in regioni come quelle degli Stati Uniti meridionali e del Messico, ma alla temperatura ambientale.

I risultati hanno così evidenziato come i tassi di suicidio aumentano dello 0,7% nelle contee degli Stati Uniti e del 2,1% nei comuni messicani per un aumento di 1 ° C della temperatura media mensile. Questo effetto è risultato simile nelle regioni più calde rispetto a quelle più fredde e non è diminuito nel tempo, indicando un adattamento storico limitato.

Lo studio ha anche valutato l’utilizzo di un linguaggio depressivo all’interno dei social media, dimostrando che questo atteggiamento, nei messaggi lanciati sul web, si amplifica durante i periodi più caldi.

Oltre alle analisi sviluppate sui dati raccolti, gli autori hanno anche provveduto a fare stime sulla possibile evoluzione futura di questo fenomeno. A quanto pare dalle proiezioni pubblicate, un cambiamento climatico non mitigato potrebbe portare a un totale variabile tra i 9.000 e i 40.000 suicidi aggiuntivi negli Stati Uniti e in Messico entro il 2050.

Il suicidio è una delle principali cause di morte a livello globale e a quanto pare non solo il clima freddo e piovoso stimola comportamenti suicidari, ma anche le alte temperature.

C’è però da chiedersi quale sia la reale temperatura a cui erano esposti i soggetti studiati, visto l’abbondante uso nel corso della giornata di condizionatori d’aria, ormai onnipresenti.

 

Volume 8 Issue 8

 

Marshall Burke, et al. Higher temperatures increase suicide rates in the United States and Mexico. Nature Climate Change, volume 8, pages 723–729 (2018).

 

 

 

Articolo precedenteLa preparazione alle passeggiate spaziali all’Agenzia Spaziale Europea
Articolo successivoLo screening genetico prenatale: potenzialità e limiti
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui