Le nuove plug-in di Audi: Q5 55 TFSI e quattro

Audi sta procedendo a passi decisi verso l’elettrificazione. Audi Q5 55 TFSI e quattro è il primo dei nuovi modelli plug-in.

Il nuovo concetto di azionamento comprende un 2.0 TFSI, un motore a benzina turbo a quattro cilindri che produce 252 CV e 370 Nm di coppia e un motore elettrico. Il motore sincrono a eccitazione permanente (PSM) ha una potenza massima di 105 kW e una coppia massima di 350 Nm. Questo motore e la frizione di separazione sono integrati nel S tronic a sette velocità. Il SUV ibrido ha una potenza del sistema di 270 kW (367 CV) e una coppia totale di 500 Nm appena sopra il minimo, vale a dire da 1.250 giri / min. L’accelerazione da 0 a 100 km / h richiede 5,3 secondi; la velocità massima è di 239 km / h.

Secondo lo standard per i veicoli ibridi plug-in, il consumo di carburante va da 2,4 a 2,1 l / 100 km, corrispondenti a 53 – 46 grammi di CO2 per chilometro. La sua autonomia elettrica nel ciclo WLTP è più di 40 chilometri. La massima velocità in modalità elettrica è di 135 km / h, anche per la guida in autostrada.

Le batterie

La batteria agli ioni di litio del SUV si trova sotto il pavimento del bagagliaio. È composto da 104 celle prismatiche e contiene 14,1 kWh di energia con una tensione di 381 volt. Per un controllo ottimale della temperatura, il suo circuito di raffreddamento è collegato sia al circuito del refrigerante per il sistema di climatizzazione sia al circuito di raffreddamento a bassa temperatura in cui sono integrati anche il motore elettrico e l’elettronica di potenza. Il sistema di controllo del clima utilizza una pompa di calore altamente efficiente che raggruppa il calore disperso dai componenti ad alta tensione. Con 1 kW di energia elettrica, può generare fino a 3 kW di potenza termica.

Trazione integrale permanente quattro con tecnologia ultra

Il Q5 55 TFSI segna la prima volta che la trazione integrale ottimizzata per l’efficienza con tecnologia ultra viene utilizzata in combinazione con un motore elettrico. Il controllo intelligente del sistema di trazione integrale funziona in modo predittivo, guardando sempre avanti grazie ai sensori e all’analisi continua dei dati raccolti sulle dinamiche di guida e sul comportamento del guidatore.

A bassi carichi e con un coefficiente di attrito sufficiente tra le ruote e la superficie stradale, la trasmissione della potenza alle ruote posteriori è disattivata. La trasmissione funziona quindi ad alta efficienza come sistema di trazione anteriore. La trazione integrale viene disattivata ogni volta che non è necessaria, ma rimane disponibile in qualsiasi momento. L’attivazione rapida e automatica del sistema di trazione integrale segue una strategia a tre fasi: proattiva, predittiva e reattiva. Connettendo la trazione quattro con Audi drive select, i guidatori possono regolare non solo il carattere del motore, ma anche le proprietà della trazione integrale per soddisfare le loro preferenze individuali.

Modalità di guida e assistente di previsione predittiva aggiornato

L’assistente di efficienza predittiva (PEA) usa i dati della rotta predittiva dal database di navigazione e monitora la distanza dal veicolo che precede utilizzando i segnali della telecamera e del radar. A seconda della situazione, il sistema sceglie in modo predittivo tra il freewheeling con il motore spento e il recupero a ruota libera, cioè il recupero dell’energia cinetica e la sua conversione in energia elettrica.

Quando è attivo il regolatore elettronico della velocità adattivo (ACC), il sistema PEA supporta il conducente frenando e accelerando automaticamente al fine di migliorare l’efficienza e il comfort. Se il guidatore sta guidando senza ACC, tuttavia, un segnale tattile dal pedale dell’acceleratore attivo e un segnale visivo nel display della cabina di pilotaggio indicano il momento giusto per rilasciare l’acceleratore per usare quanta più energia cinetica possibile. Allo stesso tempo, i simboli nella cabina di guida indicano il motivo per la riduzione della velocità. Ci sono indicatori per: limiti di velocità, segnali di città, curve e discese, cerchi di traffico, incroci, uscite autostradali e traffico avanti.

La modalità ibrida

La modalità ibrida viene attivata automaticamente insieme alla guida del percorso nel sistema di navigazione. Può anche essere attivata manualmente usando il pulsante Mode. In questa modalità, la carica della batteria viene distribuita in modo ottimale lungo il percorso per ridurre il consumo di carburante, con la guida principalmente elettrica nelle aree urbane e il traffico stop-and-go. Il sistema sceglie tra il funzionamento a ruota libera con il motore spento e il recupero a ruota libera.

Il motore elettrico è responsabile di tutte le frenate leggere fino a 0,1 g, vale a dire la maggior parte della frenata nella guida di tutti i giorni. Un massimo di 80 kW di energia elettrica viene generato tramite il recupero della frenata con una decelerazione fino a 0,2 g.

Se la guida a destinazione è attiva, la strategia operativa predittiva tenta di guidare l’ultimo segmento urbano del percorso in modalità elettrica e arrivare a destinazione con la batteria quasi vuota. La funzione di controllo è basata su una grande quantità di dati. Questi includono informazioni sul traffico online, distanza dalla destinazione, il profilo del percorso del percorso scelto, informazioni precise sull’ambiente circostante dai dati di navigazione, come limiti di velocità, tipi di strade, pendenze in salita e in discesa e gli ultimi dati dai sensori di bordo.

Oltre alla modalità ibrida, il conducente può anche scegliere tra le modalità EV e Battery Hold. In modalità EV, l’auto è azionata esclusivamente elettricamente fintanto che il conducente non preme l’acceleratore oltre un punto di pressione variabile e percepibile. La modalità EV è l’impostazione di base ogni volta che viene avviato il veicolo. In modalità Battery Hold, la capacità della batteria viene mantenuta al livello corrente.

Ricarica veloce in poche ore

Audi Q5 55 TFSI e quattro viene fornita di serie con il sistema di ricarica Compatto più un cavo Mode 3 con spina Tipo 2 da utilizzare nelle stazioni di ricarica pubbliche. Il sistema di ricarica compatto comprende cavi per prese domestiche e industriali più un’unità di controllo. Il sistema è dotato di un display di stato a LED e funzioni di sicurezza come il monitoraggio della temperatura e della corrente residua.

Audi offre anche una clip di ricarica opzionale, un supporto a muro bloccabile per il sistema di ricarica. Una ricarica completa presso una presa industriale CEE con 400 V / 16 A richiede solo 2,5 ore.

Il caricabatterie integrato carica la batteria agli ioni di litio con una potenza massima di 7,4 kW. Ma anche in una presa domestica da 220 V, una batteria scarica può essere completamente e comodamente ricaricata durante la notte in circa sei ore.

È anche possibile ricaricare comodamente sulla strada. Il servizio di ricarica proprietario Audi e-tron fornisce l’accesso a circa 100.000 punti di ricarica in Europa. Una singola carta è sufficiente per iniziare la ricarica, indipendentemente dal fornitore.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × tre =