Un vaccino universale, per tutti i tipi di influenza

Una singola dose di FLU-v adiuvato, un vaccino antinfluenzale sintetico universale, può fornire una protezione di lunga durata nei confronti di un ampio spettro di virus influenzali. È quanto emerge da uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, i cui risultati sono stati pubblicati recentemente sulla rivista Annals of Internal Medicine.

La vaccinazione annuale contro l’influenza

Attualmente, il miglior trattamento profilattico disponibile contro l’influenza è la vaccinazione annuale con virus inattivato o attenuato. Tuttavia, il breve tempo che intercorre tra la pubblicazione delle raccomandazioni dell’OMS sui ceppi da includere nel vaccino annuale e l’inizio della stagione influenzale, rende spesso limitata la disponibilità di dosi. Ad allungare i tempi per ottenere il vaccino ci sono poi le lunghe procedure per produrlo, con uova o con processi su base cellulare.

Inoltre, la previsione dei ceppi virali in arrivo per la stagione invernale potrebbe non essere corretta o i ceppi di influenza potrebbero mutare nel tempo, rendendo inefficace il vaccino.

Il vaccino FLU-v

FLU-v è un vaccino ad ampio spettro, progettato per fornire una copertura contro molteplici ceppi di virus influenzali. Per questo non richiede una somministrazione annuale, come il classico vaccino antinfluenzale.

FLU-v stimola una risposta immunitaria mediata dalle cellule infiammatorie T e B che riconoscono le cellule infette e le distruggono, a differenza del vaccino classico che previene l’infezione attraverso una protezione anticorpale contro le proteine ​​esterne del virus.

Gli endpoint primari e secondari sono stati valutati in uno studio di fase 2b, condotto nell’ambito del consorzio UNISEC (Universal Influenza Vaccines Secured), finanziato dall’Unione Europea per lo sviluppo di vaccini antinfluenzali universali. Il progetto è stato inoltre finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Settimo programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico (7 ° PQ).

Un vaccino antinfluenzale universale

I ricercatori hanno assegnato in modo casuale 175 adulti sani a un’iniezione di FLU-v adiuvato (1 dose) o non adiuvato (2 dosi) o ad un placebo, adiuvato o non adiuvato, per valutarne la sicurezza, la risposta immunitaria e l’efficacia esplorativa in diverse formulazioni e regimi di dosaggio.

Hanno scoperto che una singola dose di FLU-v adiuvata ha suscitato una risposta immunitaria maggiore rispetto al placebo. Gli eventi avversi sono stati principalmente reazioni da lievi a moderate nel sito di iniezione. Si tratta di risultati incoraggianti, ottenuti in una primissima fase di sviluppo del vaccino, ma gli autori concludono che uno studio di fase 3 appare ormai giustificato per esplorarne appieno l’efficacia.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − undici =