Una colonscopia automatica guidata dall’intelligenza artificiale

Un robot in grado di eseguire una colonscopia guidata è presentato in un documento pubblicato questa settimana sulla rivista Nature Machine Intelligence. La tecnologia descritta in questo studio semplifica le procedure automatizzate di colonscopia e può essere applicata anche ad altre procedure, come l’endoscopia pancreatica, la broncoscopia e la gastroscopia.

Sonde magnetiche e bracci robotici

Ogni anno nell’Unione Europea e negli Stati Uniti vengono eseguite diciannove milioni di colonscopie e si prevede che la necessità di questa procedura aumenterà del 16% nel prossimo decennio. La diagnosi e la prevenzione del cancro del colon-retto, la terza forma più comune di cancro al mondo, si basa in larga misura su questo tipo di esame endoscopico. Le colonscopie tradizionali sono costose, dolorose e richiedono medici altamente qualificati che siano pienamente consapevoli della posizione della sonda mentre la guidano attraverso il colon.

Recentemente sono stati sviluppati nuovi approcci che utilizzano sonde magnetiche guidate da un magnete esterno al corpo. Il magnete esterno può essere controllato con precisione da un braccio robotico, che consente movimenti complessi all’interno del corpo. Tuttavia, questo metodo è complicato e richiede comunque che l’utente sia altamente qualificato per guidare il braccio del robot e la sonda magnetica.

La sonda si muove utilizzando l’intelligenza artificiale

In questo nuovo lavoro James Martin, Bruno Scaglioni e colleghi presentano un sistema robotico semiautomatico che si basa su semplici comandi di movimento da parte dell’utente. La sonda si muove utilizzando l’intelligenza artificiale e l’analisi delle immagini per guidarsi automaticamente lungo il colon. Gli autori hanno testato questo approccio in un modello di colon artificiale e in due maiali. Gli utenti che hanno eseguito le procedure hanno riscontrato che questo nuovo sistema è molto più gestibile del metodo non intelligente.

Rendendo la colonscopia più facile da eseguire, questa tecnologia potrebbe avere il potenziale per aumentare l’ubiquità della procedura e avere così un forte impatto sulla diagnosi precoce del cancro del colon-retto.

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 5 =