Home In Evidenza Anticoagulanti diretti o eparina a basso peso molecolare per le trombosi nei...

Anticoagulanti diretti o eparina a basso peso molecolare per le trombosi nei pazienti con neoplasie?

141
0
La trombosi venosa/Blausen.com staff (2014).

Un’analisi di costo-efficacia che ha confrontato gli anticoagulanti orali diretti (DOAC) con l’eparina a basso peso molecolare ha rilevato che i DOAC sono sia più efficaci dal punto di vista medico che economici rispetto all’eparina a basso peso molecolare nel trattamento della trombosi associata al cancro. Questi risultati possono fornire utili informazioni che possono guidare le decisioni a livello clinico così come le decisioni politiche. Questo studio è stato pubblicato recentemente sulla rivista Annals of Internal Medicine.

La trombosi associata al cancro è associata a un aumento quasi doppio della mortalità rispetto ai pazienti con cancro ma senza trombosi. Sono anche a più alto rischio di tromboembolia venosa ricorrente, che è stato dimostrato in precedenti ricerche essere associata all’80% in più di spesa per i costi sanitari. L’eparina a basso peso molecolare è considerata la pietra angolare del trattamento per trombosi associata al cancro, ma gli anticoagulanti orali diretti sono entrati più recentemente in uso clinico.

adv

I ricercatori dell’UC Davis Comprehensive Cancer Center e dell’Università di Cincinnati, hanno condotto un’analisi costo-efficacia di quattro possibili interventi per il trattamento della trombosi associata al cancro, nel corso della vita di un paziente di 63 anni. Gli interventi includevano enoxaparina, apixaban, edoxaban e rivaroxaban.

Apixaban l’anticoagulante meno costoso

Nella loro analisi, gli autori hanno scoperto che l’apixaban era l’anticoagulante meno costoso ed era più efficace rispetto all’eparina a basso peso molecolare o edoxaban. Tuttavia, rivaroxaban è risultato leggermente più efficace di apixaban. Tuttavia, quando sono stati modellati i prezzi dei farmaci indicati da GoodRx (un’azienda sanitaria americana che gestisce una piattaforma di telemedicina e un sito Web e un’app mobile gratuiti che tengono traccia dei prezzi dei farmaci da prescrizione negli Stati Uniti), rivoroxaban è diventato più conveniente utilizzando la soglia contemporanea per la disponibilità sociale a pagare. Gli autori notano che le loro scoperte hanno dimostrato una netta differenza tra il costo reale dei DOAC e i prezzi dei farmaci dal Federal Supply Schedule del Dipartimento per gli affari dei veterani degli Stati Uniti, con implicazioni per i benchmark dei prezzi basati sul valore negli Stati Uniti. Gli autori aggiungono anche che il DOAC clinicamente più efficace ed economico dipende dalle caratteristiche cliniche del paziente, dalla posizione del cancro e dagli effetti collaterali, nonché dal costo relativo di ciascun DOAC.

Un editoriale di accompagnamento osserva che mentre questa analisi può sottovalutare il rapporto costo-efficacia di apixaban nel mondo reale, brilla mostrando il vantaggio di allineare il costo del farmaco con l’efficacia. Gli autori evidenziano la possibilità di future trattative sui prezzi dei farmaci.

Articolo precedenteEsercizio fisico breve ma intenso per prevenire le malattie cardiovascolari e il cancro
Articolo successivoL’impatto del satellite DART con l’asteroide ha avuto effetti sulla sua orbita?
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui