Home Neurologia L’esposizione al piombo nell’infanzia influisce negativamente sullo sviluppo cognitivo e cerebrale

L’esposizione al piombo nell’infanzia influisce negativamente sullo sviluppo cognitivo e cerebrale

202
0
Caratteri di stampa in piombo. Willi Heidelbach

Secondo uno studio pubblicato su Nature Medicine, il deterioramento cognitivo e dello sviluppo del cervello associato all’esposizione al piombo durante l’infanzia potrebbe essere esacerbato dalla povertà.

L’esposizione al piombo nell’infanzia, anche a piccole concentrazioni, è nota per influire negativamente sullo sviluppo cognitivo e comportamentale ed è stata anche associata a uno stato socioeconomico inferiore nel corso della vita. Tuttavia, la relazione tra lo stato socioeconomico nell’infanzia e l’esposizione al piombo e gli effetti sullo sviluppo del cervello non era stata ancora ben compresa.

adv

Prestazioni cognitive ed esposizione al piombo

Elizabeth Sowell, Andrew Marshall e colleghi hanno valutato la struttura del cervello e i punteggi dei test cognitivi di 9.712 bambini dai 9 ai 10 anni negli Stati Uniti. Gli autori hanno quindi stimato l’esposizione al piombo utilizzando i punteggi del rischio per il piombo del Dipartimento della Salute dello Stato di Washington, sulla base del tratto di censimento residenziale di ciascun bambino.

Hanno scoperto che i punteggi dei test cognitivi medi nei bambini di famiglie a basso reddito erano inferiori del 9% rispetto a quelli dei bambini di famiglie ad alto reddito. L’analisi dei dati dimostra inoltre che i bambini di famiglie a basso reddito che vivono in aree con il più alto rischio di esposizione al piombo hanno avuto un’ulteriore riduzione del 3,1% nelle prestazioni dei test cognitivi rispetto ai bambini di famiglie a più alto reddito che vivono nelle stesse aree.

Struttura del cervello ed esposizione al piombo

È stato anche riscontrato che i bambini di famiglie a basso reddito con alto rischio di esposizione al piombo avevano un aumento della compromissione dello sviluppo della struttura cerebrale rispetto ai bambini con uno stato socioeconomico simile che vivono in aree con un rischio inferiore di esposizione al piombo.

Gli autori osservano che non è stato misurato direttamente i livelli di piombo nel sangue dei bambini e riconoscono che il rischio di esposizione è stato valutato in modo indiretto. Concludono che piccole riduzioni dell’esposizione al piombo potrebbero offrire maggiori benefici ai bambini che vivono più avversità ambientali.

 

 

Articolo precedenteLamborghini Huracán: arriva la versione a trazione posteriore
Articolo successivoScoperta la più antica specie di scorpione preistorico
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui