Home Covid-19 Il calore può eliminare il virus SARS-CoV-2 dalle superfici interne degli aerei

Il calore può eliminare il virus SARS-CoV-2 dalle superfici interne degli aerei

509
0
Boeing 777X WH001 makes its first flight at Paine Field in Everett, Washington on January 25, 2020.

Boeing e l’Università dell’Arizona hanno utilizzato una tecnica secolare, la disinfezione termica, nella lotta contro la pandemia da COVID-19. I ricercatori hanno convalidato che l’applicazione di calore sulle superfici, in particolare su apparecchiature di cabina di pilotaggio difficili da pulire, elimina efficacemente il virus SARS-CoV-2.

I risultati indicano che questo virus può essere distrutto di oltre il 99,99% dopo tre ore di esposizione a temperature di 50 gradi Celsius e ucciderà comunque più del 99,9% del virus a temperature di 40 gradi Celsius.

adv

La sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio

“La sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio sono le nostre priorità principali, che si estendono dalla cabina al ponte di volo. La disinfezione termica potrebbe fornire un altro prezioso strumento per distruggere il virus su componenti sensibili e difficili da raggiungere che proteggono i piloti”,

ha affermato Michael Delaney, che guida gli sforzi di Boeing’s Confident Travel Initiative (CTI).

Boeing ha completato il test come parte del suo impegno CTI per supportare i clienti e migliorare la sicurezza e il benessere dei passeggeri e degli equipaggi durante la pandemia di COVID-19. Questo test è stato condotto questo autunno in un ambiente di laboratorio protetto presso l’università utilizzando parti del ponte di volo e SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19.

“Stiamo fondamentalmente cucinando il virus. La disinfezione termica è uno dei metodi più antichi per uccidere i microrganismi patogeni. Viene utilizzata dai microbiologi nel nostro laboratorio ogni giorno”,

ha detto il dottor Charles Gerba, microbiologo dell’Università dell’Arizona ed esperto di malattie infettive.

La cabina di pilotaggio è una delle aree più impegnative da sanificare utilizzando i tradizionali disinfettanti chimici. Nelle aree con apparecchiature elettroniche sensibili, il calore ha la capacità di disinfettare senza gli effetti negativi dei detergenti. La cabina di pilotaggio è progettata per resistere a temperature fino a 160 gradi Fahrenheit (circa 70 gradi Celsius), il che rende la disinfezione termica un metodo di sanificazione sicuro, pratico ed efficace.

 

 

Articolo precedenteCOVID-19: sintomi persistenti anche a sei mesi dalla guarigione
Articolo successivoIl primo SUV completamente elettrico di Volkswagen: ID.4
redazione
La redazione di Newence è composta prevalentemente da collaboratori con competenze maturate in ambito medico, scientifico e tecnologico. Rivedono e discutono in modo critico e analitico i più importanti lavori scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, fornendo utili spunti di riflessione e aggiornamento per i professionisti della sanità e informazioni affidabili e verificate dedicate al pubblico più vasto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui