Le sigarette elettroniche danneggiano le arterie come le sigarette tradizionali

L’uso delle sigarette elettroniche danneggia arterie e altri vasi sanguigni in modo molto del tutto simile al fumo delle sigarette tradizionali. Questa scoperta è stata presentata in una recente ricerca, pubblicato sul Journal of American Heart Association.

“Molte persone credono che le sigarette elettroniche siano più sicure delle sigarette combustibili. In effetti, la maggior parte dei consumatori di sigarette elettroniche afferma che il motivo principale per cui usano le sigarette elettroniche è perché pensano che le sigarette elettroniche comportino meno rischi per la salute”, ha affermato l’autore, L. Fetterman, assistente professore di medicina presso la Boston University School of Medicine. “Nel frattempo, le evidenze di studi scientifici stanno crescendo sul fatto che le sigarette elettroniche potrebbero non essere l’alternativa più sicura al fumo delle sigarette tradizionali quando si tratta di salute del cuore. Il nostro studio aggiunge prove in questo senso”.

Sigarette tradizionali o sigarette elettroniche?

Fetterman e colleghi hanno studiato oltre 400 uomini e donne, di età compresa tra 21 e 45 anni, ai quali non era stata diagnosticata una cardiopatia o rilevata la presenza di fattori di rischio per una cardiopatia. I partecipanti allo studio hanno incluso 94 non fumatori, 285 fumatori, 36 utenti di sigarette elettroniche e 52 utenti che fumavano sia sigarette combustibili, sia sigarette elettroniche. I fumatori di sigarette combustibili e gli utenti di entrambe erano più anziani dei non fumatori e degli utenti di sigarette elettroniche, mentre gli utenti di sigarette elettroniche avevano più probabilità di essere più giovani, maschi e bianchi. Tutti gli utenti di sigarette elettroniche erano ex fumatori di sigarette tradizionali.

“Abbiamo studiato le misure della funzione dei vasi sanguigni negli utilizzatori della sigaretta elettronica e negli utenti di entrambe che avevano usato le sigarette elettroniche per almeno tre mesi. La maggior parte degli studi fino ad oggi ha esaminato l’impatto dell’uso acuto delle sigarette elettroniche sulla funzione dei vasi sanguigni, misurata subito prima e dopo l’uso, mentre il nostro studio ha valutato la funzione dei vasi sanguigni nell’uso cronico di sigarette elettroniche tra i giovani adulti sani”, ha detto Fetterman.

Sigaretta elettronica: l’irrigidimento della parete arteriosa

I ricercatori hanno scoperto che gli ex fumatori che passavano alle sigarette elettroniche e i consumatori di entrambe avevano un augmentation index –un indice di rigidità arteriosa – simile ai consumatori di sigarette tradizionali.

“L’irrigidimento delle arterie può causare danni ai piccoli vasi sanguigni, compresi i capillari, e sollecita ulteriormente il cuore, il che può contribuire allo sviluppo di malattie cardiache”, ha affermato Fetterman.

I ricercatori hanno scoperto inoltre che le cellule che rivestono i vasi sanguigni, chiamate cellule endoteliali, sembravano essere ugualmente danneggiate se le persone usavano sigarette elettroniche, sigarette combustibili o entrambi.

“Le cellule endoteliali degli utenti di sigarette elettroniche o dei doppi utenti hanno prodotto meno ossido nitrico, composto protettivo per il cuore, rispetto ai non fumatori. Le loro cellule hanno anche prodotto specie di ossigeno più reattive, che causano danni a parti di cellule come il DNA e le proteine​​”, ha detto Fetterman. “I risultati dei nostri studi suggeriscono che non vi sono prove del fatto che l’uso di sigarette elettroniche riduca le lesioni cardiovascolari, le disfunzioni o i danni associati all’uso di prodotti di tabacco combustibili”.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − quattro =