Home Cardiologia I risultati dell’immunoterapia nei bambini con sindrome infiammatoria multisistemica da COVID-19

I risultati dell’immunoterapia nei bambini con sindrome infiammatoria multisistemica da COVID-19

644
0
Immagine del coronavirus
This media comes from the Centers for Disease Control and Prevention's Public Health Image Library (PHIL), with identification number #4814.

Il trattamento con anticorpi purificati – la terapia con immunoglobuline – associata a steroidi è stata in grado di ripristinare la funzione cardiaca nella maggior parte dei bambini con sindrome infiammatoria multisistemica correlata a COVID. Questi interessanti risultati sono stati ottenuti in una recente ricerca pubblicata nei giorni scorsi sulla rivista Circulation.

I medici di tutto il mondo hanno recentemente notato che un piccolo numero di bambini esposti a COVID-19 ha una condizione emergente con caratteristiche che si sovrappongono alla sindrome da shock tossico e simile a una condizione nota come malattia di Kawasaki, associata a infiammazione cardiaca.

I sintomi più comunemente osservati sono febbre alta, letargia insolita per diversi giorni, segni digestivi tra cui dolore addominale grave, vomito o diarrea, linfonodi ingrossati ed eruzione cutanea.

Bambini con febbre, shock cardiogeno o disfunzione ventricolare sinistra

In questo piccolo studio, ricercatori in Francia e Svizzera hanno raccolto e analizzato retrospettivamente i risultati clinici, biologici, terapeutici per i bambini ammessi al reparto di terapia intensiva pediatrica dal 22 marzo al 30 aprile 2020, con febbre, shock cardiogeno o disfunzione ventricolare sinistra acuta con stato infiammatorio.

Questa analisi ha incluso 35 bambini (da 2 a 16 anni; età media di 10 anni). Trentuno (88,5%) sono risultati positivi all’infezione da SARS-CoV-2 e nessuno dei bambini presentava patologie cardiovascolari. Le condizioni secondarie erano limitate e il 17% dei pazienti era in sovrappeso. Tutti i pazienti presentavano febbre e letargia insolita della durata di circa 2 giorni e l’83% dei pazienti presentava sintomi gastrointestinali.

Una disfunzione sistolica ventricolare sinistra era presente in tutti i pazienti in associazione con bassa pressione sanguigna sistolica. Quasi tutti i pazienti hanno richiesto assistenza respiratoria. La funzione ventricolare sinistra è stata recuperata nella maggior parte dei pazienti dimessi dall’unità di terapia intensiva.

Dieci pazienti trattati con una ossigenazione extracorporea (ECMO) per 3-6 giorni sono stati svezzati con successo.

La maggior parte dei pazienti ha ricevuto un trattamento con immunoglobuline per via endovenosa (25) e 12 pazienti sono stati trattati con steroidi per via endovenosa. Tre bambini sono stati trattati con un antagonista del recettore dell’interleuchina 1 a causa di uno stato infiammatorio grave persistente. Ventitré pazienti sono stati trattati con una dose terapeutica di eparina. Non sono stati registrati decessi.

Un rapido recupero con immunoglobuline

“La maggior parte dei pazienti ha recuperato entro pochi giorni dall’immunoglobulina endovenosa, con terapia steroidea aggiuntiva utilizzata in un terzo. Il trattamento con immunoglobuline sembra essere associato al recupero della funzione sistolica ventricolare sinistra”, hanno riferito i ricercatori.

I risultati dello studio sembrano indicare che la sindrome infiammatoria multi-sistema nei bambini sembra essere correlata temporalmente alla precedente esposizione alla SARS-CoV-2.

Questa sindrome presenta somiglianze con la malattia di Kawasaki atipica, ma i segni clinici di rilievo sono in gran parte diversi.

Il coinvolgimento del miocardio con insufficienza cardiaca acuta che è stato osservato nei bambini è probabilmente dovuto allo stordimento miocardico o all’edema, piuttosto che al danno infiammatorio del miocardio.

Infine, sembra emergere come la diagnosi e la gestione precoci sembrano portare a risultati favorevoli utilizzando terapie classiche.

Leggi anche il precedente articolo su uno studio svolto in Lombardia sulla sindrome infiammatoria (Kawasaki) nei bambini.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui